di ritorno a casa…

27 Giugno 2007 2 commenti


sono le 5 e mezzzo del mattino, ho bevuto un po troppo sta sera. sono tornata da circa una settimana a casa, a biarritz. ed ora, in depressione, mi sfogo con l’unica cosa che mi da conforto in questo momento, l’alchol. non sono molto fiera di me stessa lo ammetto, non mi piace sentirmi cosi debole ma non vedo altro modo per dimenticare, mi dico che passera e che forse, domani staro meglio.
ho fatto il piu frosso sbaglio della mia vita a londra, mi sono innamora (come faccio sempre) della sola persona che non potrà mai ricambiare il mio amore. ho sbagliato, me ne rendo conto e per fortuna sono tornata a casa. qui il tempo passa piu in fretta e i miei amici sono presenti per aiutarmi.
sfogo su questa pagina i miei pesieri e molte persone possono non capire le mie pzrole, ma non mi interessa, ho solo bisogno di scrivere e di lasciare libere le mie paure. o forse sono solo completamente ubriaca fradicia e sto dicendo cazzate.

(io e julie nella foto, una mia carissima amica canadese che nn dimentichero mai, a cui voglio un mondo di bene e che ringrazio per tutto quello che ha fatto per me)

merci julie j’ aurais pas pu survivre a londres sans toi, t’es la meilleur, merci de tout, reste comme tu es!!!

partenza per londra

26 Febbraio 2007 5 commenti


finalmente il giorno di partenza é vicino, venerdi 2 marzo parto per londra per poi tornare qui in francia a giugno. sono davvero felicissima ma ho po di paura, quella paura dell’ignoto, nn sapere quello che mi aspetta e che ne sarà di me…
ho viaggiato parecchio nella mia vita e devo dire che questa paura mi ha sempre accompagnato in tutti i miei viaggi, ammetto che é un po normale visto che i viaggi che faccio nn hanno molto a che vedere con i villaggi turistici, con mete predefinite e date previste un anno prima. per me viaggio é sinonimo di avventura, é per questo che tra meno di una settimana parto in una città in cui nn sono mai andata, dove si parla una lingua che nn é la mia, dove nn conosco assolutamente nessuno, per passarci tre mesi e chissà forse anke di piu visto che nn ho preso un biglietto di ritorno.
questa paura mescolata all’eccitazione e alla curiosità di scoprime cosa mi aspetta, mi fanno sentire viva, é tutto quello che mi serve per essere felice.e devo dirlo in questo momento sono piu che felice, nn so quante persone su questo pianeta hanno la fortuna di poter dire la stessa cosa.
anke lo scorso anno ho fatto un viaggio inaspettato, ho lasciato la mia casa e i miei amici per andare a vivere in una citta che nn conoscevo assolutamente, biarritz, in francia. mi ricordo come se fosse ieri le stesse emozioni che innondavano la mia anima: la paura, l’eccitazione e la curiosita mentre m’imbarcavo per una nuova avventura. e oggi che rivivo lo stesso momento, penso a tutto quello che ho fatto quest’anno, a tutte le cose che ho imparato e a tutte le persone che ho incontrato e che resteranno per sempre nel mio cuore. allora capisco che ne é davvero valsa la pena, penso a quella che sarei stata se nn fossi mai partita da nessuna parte e a tutto quello che ancora mi aspetta e che neanche immagino…

lentamente muore…

8 Dicembre 2006 7 commenti


Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi é infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l’incertezza, per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della piioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

(P. Neruda)

qualcosa da dire…

4 Dicembre 2006 4 commenti


ho qualcosa da dire…
sono circa le quattro del mattino di un lunedi, e si ho qualcosa da dire, potrà scioccare molte persone, ma si ho qualcosa da dire…
ho lasciato l’università, lavoro in una pizzeria(si faccio le pizze), voglio farmi un po di soldi perché ho voglia di realizzare i miei sogni, ho voglia di viaggiare e di fare quello che davvero ho voglia di fare, sono stufa di seguire regole di fare quello che la società mi dice che é giusto che io faccia…
ho il coraggio di lottare per quello che voglio essere, non mi interessa quello che la gente puo pensare, ho gia fatto scelte difficili nella mia vita, ho lottato per i miei sogni e ora, anche se i miei sogni sono piu difficili da realizzare non abbasso le braccia, non ho vergogna di dire che faccio le pizze perché so che questa é solo una tappa della mia vita, perché so che questo lavoro mi portera a qualcosa che mi darà davvero delle soddisfazioni…
si ho qualcosa da dire…e quello che voglio dire é semplicemente il fatto che voglio VIVERE!!!!!!
non voglio arrivare a 40 anni e rendermi conto che ho sbagliato tutto nella mia vita soltanto perché avevo paura dello sguardo degli altri, soltanto perché i miei sogni non erano abbastanza “realizzabili” per la mia realta….
ora dico basta. basta ai pregiudici, basta alla paura e alle ostilità…ora dico basta all’altra in me che mi dice che vivo ancora nelle favole e che la vita vera é difficile e insoddisfacente.
quello che voglio lo ottero’ oppure moriro’ nel cercare di ottenerlo….

I just want to make love to you

9 Novembre 2006 3 commenti

halloween 2006

4 Novembre 2006 2 commenti


eccoci qua le tre dell’ave maria…lorenza io e caroline…le tre deficenti di biarritz…si per quelli che nn ci credono ancora io sono quella con la parrucca rosa…camminando per le strade di biarritz…che vergogna…va beh cmq una serata fantastica ci siamo davvero divertiti un casino…

halloween 2006

4 Novembre 2006 1 commento


si nn c’é niente da dire…e pensare che nn avevamo ancora cominciato a bere…io e lorenza a casa sua prima di uscire… quei poveri francesi devono pensare che tutte le italiane sono deficenti come noi…

halloween 2006

4 Novembre 2006 2 commenti


eccomi qua, con il cappello vesrde di lorenza, facevamo le sceme prima di uscire…

foto del mio compleanno

4 Novembre 2006 1 commento


lorenza max,maud, caroline e io il giorno del mio compleanno al newquay dopo una fantastica cena a base di creppe preparate da max…e anche un tipo dietro nella foto che nn ho la piu pallida idea di chi possa essere e che si é incrustato nella foto…

wct

27 Ottobre 2006 3 commenti


kelly slater per l’ottava volta campione del mondo di surf…
sarebbe il caso di dire…una leggenda del surf e nn solo…
congratulazione al piu grande surfista di tutti i tempi.

qui una sua foto a hossegor (francia) durante i mondiali di surf 2006